HOME CHI SIAMO CONTATTI COLLABORAZIONI Studio Emys consulenza naturalistico ambientale studio valutazione di incidenza valutazione di impatto ambientale valutazione ambientale strategica relazioni paesaggistiche fitodepurazione licheni


LE RISERVE NATURALI

IN PROVINCIA DI PAVIA

Studio Emys consulenza naturalistico ambientale studio valutazione di incidenza valutazione di impatto ambientale valutazione ambientale strategica relazioni paesaggistiche fitodepurazione licheni

Il continuo ridursi delle zone di pregio ha reso necessaria la tutela delle stesse attraverso l’istituzione di aree protette, suddivise in diverse tipologie secondo la componente naturale che intendono maggiormente conservare e il tipo di vincoli che impongono, che porta alla classificazione in monumenti e riserve, a  loro volta catalogabili in integrali, parziali, orientate, ecc...

La distinzione principale è quella stabilita dalla Legge Regionale n.86, del 30 novembre 1983, in base alla quale si definiscono:

RISERVE NATURALI REGIONALI

Aree protette di interesse regionale, “intese quali zone specificatamente destinate alla conservazione della natura in tutte le manifestazioni che concorrono al mantenimento dei relativi ecosistemi”.

Studio Emys consulenza naturalistico ambientale studio valutazione di incidenza valutazione di impatto ambientale valutazione ambientale strategica relazioni paesaggistiche fitodepurazione licheni

MONUMENTI NATURALI REGIONALI

le aree protette di interesse regionale, “intese quali singoli elementi o piccole superfici dell’ambiente naturale di particolare pregio naturalistico e scientifico che devono essere conservati nella loro integrità”. In realtà, molte aree protette prima considerate “riserve” sono oggi istituite a monumento, passaggio che fra l’altro consente di includere, nel regime di tutela deciso all’atto dell’istituzione, l’attività venatoria alloro interno.

IN PROVINCIA DI PAVIA

In provincia di Pavia si annoverano 11 Riserve Regionali 8 Monumenti Naturali:

Monte Alpe, Abbazia Acqualunga, Boschetto di Scaldasole, Garzaia del Bosco Basso, Garzaia della Carola, Garzaia della Cascina Isola, Garzaia della Roggia Torbida, Garzaia di Porta Chiossa, Garzaia di Villa Biscossi, Palude Loja e Stagni di Lungavilla, Garzaia della Cascina Notizia, Garzaia della Cascina Villarasca, Garzaia della Rinalda, Garzaia della Verminesca, Garzaia di Celpenchio, Garzaia di S. Alessandro, Garzaia di Gallia, Garzaia di Sartirana.

Un'altra importante presenza sul territorio provinciale è il GIARDINO ALPINO DI PIETRA CORVA.

Studio Emys consulenza naturalistico ambientale studio valutazione di incidenza valutazione di impatto ambientale valutazione ambientale strategica relazioni paesaggistiche fitodepurazione licheni

Il Giardino botanico alpino di Pietra Corva si trova nel Comune di Romagnese sulle pendici del Monte Pietra di Corvo a 950 metri s.l.d.m. È stato fondato da Antonio Ridella, veterinario e naturalista, e nel 1967 è stato aperto al pubblico. Scopo del giardino è di «conservare ed adattare piante d'alta quota provenienti da sistemi montuosi di tutto il mondo». Il Giardino ha anche scopi didattico–educativi, di ricerca, e turistico–economici.
Attualmente è gestito dalla Provincia di Pavia e fa parte della Associazione Internazionale Giardini Botanici Alpini. Dal 2004 ospita il Centro Studi dell'Appennino Settentrionale. Caratteristica del giardino è la presenza di circa cinquanta specie tipiche di ambienti ofiolitici, dovuto al fatto che il Monte Pietra di Corvo è un antico affioramento di roccia vulcanica di colore nero. Le specie presenti nel giardino sono circa 1200.

INFO E PRENOTAZIONI

Telefonare a LAURA: 338.9737677
oppure scrivere all'indirizzo mail: info@studioemys.it